Crema di zucca al curry con tagliatelle

pumpkin cream with tagliatelle, sage
Quando inizio a scrivere dico sempre a me stessa: “ci metterò un’attimo, giusto dire due cose che ho in testa”. Ma appena metto il computer sulle gambe, davanti alla tastiera mi perdo tra i pensieri, quelli che come cavallette  saltano da una foglia all’altra.
Ultimamente non trovo più il tempo per le letture leggere, quei romanzi che ti invogliano così che sfogli una pagina dopo l’altra, e pensi che questa sarà  l’ultima e poi andrò a dormire.
Il cibo ha sopraffatto tutto il tempo libero. Era inevitabile, dovevo venire a patti già allora, quando pasticciando con i primi esperimenti in cucina correvo intorno il tavolo con la mia “punta e scatta”. Capitata nel paese del cult del food, i primi tempi osservavo, assaporavo, curiosavo e, timidamente, provavo a scuotere le pentole.  Per me tutto era nuovo. La cucina del paese che vanta in tutto il mondo la varietà culinaria, dove ogni paesino è fiero dei piatti tipici raccontati dagli anziani e dai giovani. E così, essendo curiosa di natura, non mi sono accorta come la libreria si è riempita di libri di cucina, mentre in me nasceva il desiderio di raccontare e condividere tutte le mie scoperte.
Ammetto di essere sempre stata una buona forchetta, non sono stata creata per ammirare solamente ciò che è nel piatto  o prendere solo la ciliegina dalla torta.

pumpkin cream with tagliatelle, sage

pumpkin cream with tagliatelle, sage
Così è cresciuta anche la necessità di cibo e abitudini sane: non è semplice trovare un approccio giusto ovvero un compromesso equilibrato tra tradizioni e il cibo delizioso, che però non è sempre benefico per il nostro organismo. Una pessima abitudine, ad esempio, è consumare  la cena a sera tardi. Ricordo i primi tempi in Italia,  non riuscivo a mangiare a quell’ ora tarda, e stavo abbastanza male, ma poco a poco ci si abitua: la cena cucinata con calma e  goduta al lume di una candela con un bicchiere di vino è diventata quotidianità, non pensando che lo stomaco probabilmente farà gli straordinari e il sonno non sarà più così dolce.
Di recente, leggendo un libro scritto dal dott. Stephan Domenig sulla cura alcalina, ho scoperto che i  cibi acidi, o meglio, la quantità di loro, che assumiamo, sono assai dannosi per il nostro organismo, quindi dovrebbero essere consumati il più possibile alimenti alcalini. La ricetta di oggi è ispirata a questo libro. Infatti la zucca è nella Top twenty dei buoni alimenti che si prendono cura di noi,  la stagione è solo all’inizio!
Il mio tradizionalista di casa alza le sopracciglia davanti al piatto di zucca,  in più fatta in crema che detesta, chiedendo con gli occhi se son finiti i giorni del gatto e ora non si mangia più in casa come si deve. Alza il cucchiaio contro voglia e, con mia sorpresa, lascia il piatto che quasi brilla. Il piccolo trucco era usare il curry, che tra l’altro, così come molte altre spezie, è alcalino, come anche vari semi, soprattutto di lino e zucca.
Con voce calma mi chiede se questo era il piatto che fa bene. Piccola vittoria alcalina contro il mio tradizionalista. Forse non è poi così difficile di fare piccoli cambiamenti.

pumpkin cream with tagliatelle, sage

RICETTA

Crema di zucca al curry con tagliatelle

per 2 porzioni
kcal per porzione: 438 kcal

Tempo di preparazione: 5 min
Tempo di cottura: 15 min

Cosa serve:

  • 700 g di zucca senza scorza ( una fetta di zucca media circa 1,2 kg )
  • 1/2 di cipolla bianca
  • 2 cucchiaini di curry
  • 0,5 cucchiaino di paprika in polvere
  • qualche cucchiaio di latte di soia o latte intero
  • 150 g di tagliatelle fresche (vegan – sostituire pasta senza uova)
  • 2 cucchiaini di semi vari (di zucca, lino, sesamo, girasole)
  • 4 foglie di salvia
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva o di semi di zucca
  • sale

Cosa fare:

  1. Tritate finemente la cipolla e  la zucca, in questo modo la cottura di verdure richiederà meno tempo, e si salveranno le sostanze preziose.
  2. In una padella senza grassi scaldate le spezie di curry per un paio di minuti, aggiungete la zucca e cipolla tagliate.Aggiungete un cucchiaio di olio.
  3. Fate soffriggere per un paio di minuti a fuoco vivace, mescolando continuamente, versate un mestolo d’ acqua, abbassate la fiamma e cuocete fino a quando le verdure sono tenere.
  4. Quando la zucca si può schiacciare con una forchetta, aggiungete qualche cucchiaio di latte, mescolate e cuocete ancora per qualche minuto.
  5. Salate secondo i vostri gusti e frullate fino ad ottenere una crema.
  6. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
  7. Tostate in una padella senza grassi i semi per un paio di minuti.
  8. In una piccola padella scaldate 2 cucchiai di olio, aggiungete le foglie di salvia e friggetele per un paio di minuti.
  9. Servite la crema nel piatto fondo, disponete la pasta appena scolata, irrorate con olio, aromatizzato con salvia e cospargete con semi tostati.

pumpkin cream with tagliatelle, sage

 

 

Written By
More from Tartamour

Apertura del blog & Charlotte allo yogurt

E' da due anni che sto accumulando  ricette: le foto di tutto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *