Vegburger ai tre chicchi

VegBurger from tartamour.com

In questi ultimi tempi prende sempre più piede la moda di mangiare in hamburgherie, non solo qui in Italia , ma in tutto il mondo. Nascono così catene di chic fast-food che vogliono soppiantare quelle più tradizionali, proponendo magari burger con carni raffinate o chissà quale diavoleria… Oggi voglio proporvi un Vegburger per chi non vuole rinunciare al sapore e al piacere di mangiare fast. E’ necessario però abbandonare un pò il pensiero delle verdure tradizionali, ma immergersi nella storia dei cereali e famiglia, ovvero incominciare, o meglio ricominciare, a utilizzare gli antichi sapori, dimenticati per molti anni (secoli?), come Quinoa, Amaranto (non è solo un colore!) o grano saraceno. Da questi doni della natura, che troverete in negozi bio e specializzati,  nascono sapori dimenticati. Queste tre piante hanno  caratteristiche comuni e si contraddistinguono dal frumento e similari. Proteine, fibre, minerali e grassi “buoni” abbondano in questi pseudo cereali. Inoltre sono adatte per i ciliaci, con totale assenza di glutine. Riportati dal passato, erano considerati sacri dagli atzechi, questi ingredienti saranno molto probabilmente un cibo del futuro prossimo. Mmm… sono venuti così buoni che il mio “carnivoro” di casa si leccato i baffi… Provare per credere!

VegBurger from tartamour.com

VegBurger from tartamour.com

VegBurger

RICETTA

Vegburger ai tre chicchi

per quattro porzioni
tempo di preparazione: 20 min
tempo di cottura: 30 min

  • 2 cucchiai di grano saraceno
  • 2 cucchiai di Quinoa
  • 2 cucchiai di amaranto
  • 200 gr. di fagioli borlotti lessati (anche in scatola)
  • 1 manciata di prezzemolo fresco
  • 1 cippollotto  di Tropea
  • sale, pepe
  • origano
  • 4 panini da hamburger
  • ketchup
  • maionese (vegan – sostituire con maionese senza uova)
  • qualche foglia di lattuga, spinacino, rucola
  • germogli di semi a piacere
  • olio
  • pangrattato

Come fare: Tostate il grano saraceno in una padella antiaderente senza grassi, unitevi dopo qualche minuto la quinoa e l’amaranto e acqua quanto il doppio del volume dei cereali. Fate cuocere coperto per venti minuti salando a fiamma dolce fino ad assorbire tutta l’acqua. Spegnete la fiamma e lasciate gonfiare i chicchi per cinque minuti coperti. Tritate il prezzemolo, cipollotto  e schiacciate grossolanamente i fagioli, mescoleteli ai chicchi lessati, regolate di sale e pepe. Formate quattro burger e impanateli nel pangrattato, fateli rosolare in una padella con un pò d’olio per 3-4 minuti per lato. Tagliate i panini a metà, dorateli nel forno a grill per qualche minuto, riponetevi le foglie di lattuga, spinacino e rucola, inseritevi i vegburger caldi e condite a piacere con salse e germogli.

 

 

Written By
More from Tartamour

Crostata con ripieno di mele e crema

Primavera! Probabilmente è la stagione che attendo più di ogni altra, ma...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *